Crea sito

 

 

LA NUOVA SERIE TV SUI REAL VAMPIRES FA PARLARE L'ITALIA INTERA

Di Daniele Ronconi

La prima serie tv dedicata ai REAL LIFE VAMPIRES, nata dalla mente dell'autore Davide Santandrea e prodotta dalla BLUE SCREEN FILM con la regia di Max Ferro e la produzione esecutiva di Antonio Castronovo è sulla bocca dell'Italia intera. Articoli sui giornali a non finire, interviste radiofoniche agli attori, insomma la serie tv “IL DIARIO DELLA BESTIA” sta già festeggiando il suo successo ancor prima della sua trasmissione televisiva. Basti pensare che all'inizio 800 attori, alcuni anche professionisti, avevano aderito al progetto, da cui ad una prima selezione ne furono approvati 300. Al casting che si è tenuto a Torino presso la FILM COMMISSION sono stati approvati più di 80 attori e le comparse sono più di 200. Si tratta di una saga con il più alto numero di attori e comparse. Anche su Facebook sono i numeri ufficiali a dimostrare come la serie stia suscitando notevole interesse.

Basti pensare che già 3017 persone hanno messo il Like alla pagina ufficiale della serie, ma quello che sorprende maggiormente è notare come nei gruppi ufficiali dell'Associazione Lega Italiana Real Vampires (L'organizzazione di Real Vampires italiana che la produzione ha coinvolto per la realizzazione della serie tv) i numeri siano enormemente lievitati: il primo, il gruppo di benvenuto, con oltre 3000 iscritti, il secondo quello più importante ed imponente con oltre 11mila iscritti. A farla breve: i vampiri continuano a suscitare interesse cinematografico e ora i REAL LIFE VAMPIRES, cioè i veri vampiri, quelli esistenti, sono quelli che a suon di numeri fanno da padrone.

Come dicevamo, la serie tv e l'intera saga è nata da un progetto di Davide Santandrea, che dopo il suo successo con gli allestimenti animati e personaggi animatronici ( di cui è un esperto costruttore per i parchi di divertimento come Gardaland ed Eurodisney) è passato ora al cinema entrando addirittura dalla porta principale, ovvero ideando lui stesso i progetti e i racconti della saga che andremo presto a vedere in tv. Davide, racconta la storia sul real life vampire HORUS, la cui strada l'aveva già spianata approdando prima a Radio DJ, poi in televisione a Mistero e Lucignolo grazie ad un suo quanto meno particolare coming out, dichiarandosi Real Life Vampire e svelando all'Italia intera una realtà esistente però sconosciuta a molti.

Da allora le apparizioni di Horus sono state un crescendo, richiesto continuamente in alcune tv private, web e alcune emittenti radiofoniche come Radio 24. Ovviamente non sono mancate anche le polemiche e le alzate di scudi da parte del GRIS e della Chiesa cattolica, ma queste non sono servite a far cambiare idea o fermare l'autore Davide Santandrea il quale precisa che le polemiche sono una ulteriore pubblicità gratuita alla serie e che questa si farà e sarà trasmessa in TV. Diverse sono le televisioni interessate da SKY, al canale LA NOVE, a Netflix che ritengono il progetto molto interessante e valido. 

Per Davide Santandrea è la prima storia che lo vede autore di una saga che porta in televisione e nel cinema. Tutta la storia che gli episodi della serie tv andranno a raccontare, è basata su fatti realmente accaduti e che riguardano due comunità vampiro: quella americana del Clan newyorchese “Darkblood” e quella italiana dell'Associazione “Lega Italiana Real Vampires”(LIRV),realmente esistente e diffusa in tutta Italia attraverso circoli privati, che fu fondata dallo stesso Horus nel 2013 e che riunisce diversi real life vampire italiani come lui.

Nasce così un vasto progetto che prende il nome di “THE HORUS VAMPIRE SAGA” che comprende oltre la serie tv “IL DIARIO DELLA BESTIA”, in 3 stagioni con 12 episodi ciascuna, anche tre film per il cinema e la televisione. Infine tutto questo uscirà anche su carta stampata in più libri. La storia che la serie tv, i film e i libri racconteranno è ambientata in due località: New York per quanto riguarda la storia di Horus vissuta in America, e la piccola MELDOLA a pochi passi da Forlì, ai piedi dell'appennino romagnolo. E proprio su Meldola o Médla, come la chiamano alcuni, diventa il luogo per eccellenza abitato dai vampiri, vuoi perchè metà della serie tv sarà girata nella sua piazza, davanti la rocca e per le sue strade e vicoli, vuoi anche perchè Meldola ospita nella realtà concreta la sede nazionale della Lega Italiana Real Vampires (LIRV) dal 2015. E i paesani di Meldola cosa dicono di questa iniziativa?

C'è chi tra i commercianti sperano sinceramente in un buon riscontro economico. Praticamente la produzione della serie tv sta puntando tutto sulla cittadina di Meldola a tal punto che ne può nascere un grosso riscontro sull'economia del paese, puntando tutto sul “ turismo cinematografico”. “Basta vedere cosa è successo per la saga vampiro di Twilight che fu girata nella piccola e desolata cittadina di Forks - Spiega Davide Santandrea - con il successo della serie tutte le attività commerciali del paese si sono dedicate alla saga e a tal punto di essere stati organizzati dei veri e propri tour turistici sulla saga. Ecco noi miriamo di fare con la città di Meldola la stessa identica cosa. Meldola da piccola località diventerà una attrazione turistica cinematografica grazie proprio a “THE HORUS VAMPIRE SAGA” e alla serie tv. Sarà un beneficio e un bussines economico per tutti.”

E in paese c'è già chi ha accolto con entusiasmo la notizia e si sta organizzando in merito. “Vede? Questa è la casa di Horus il vampiro. Abita qui a Meldola, in pieno centro, in via di Roma davanti al fornaio e alla Pizzeria. Alcune scene della serie tv saranno girate proprio in questa casa. Bè non sarebbe male farne un'attrazione come un museo, visto che al suo interno ci vive un vero e proprio vampiro”...affermano alcuni residenti vicini.

Due ragazzi si avvicinano: “abbiamo conosciuto Horus mentre passeggiava solitario di notte lungo il parco del fiume. All'inizio ci siamo spaventati, ma poi lui è stato gentilissimo e ci siamo messi a parlare. Ora sappiamo che i vampiri esistono davvero....”

La presenza dei vampiri a Meldola comunque non è un fatto nuovo. Tra i vari fantasmi della Rocca di Meldola si racconta che uno sia stato proprio un vampiro.

Una signora anziana ci dice che Meldola è molto attenta alla tradizioni e alle superstizioni proprio come una volta: “Ci sono le streghe, quelle che ancora oggi curano con le erbe e tolgono le fatture e il malocchio e ci sono anche i vampiri, ci sono sempre stati, ma stanno molto nascosti. Ma non c'è motivo di aver paura, queste persone sono molto più rispettose di tante altre..”

“Un serie tv sui vampiri viene girata qui a Meldola? Chissà come sarà contento il prete!” Afferma ridendo un anziano signore.

Dalla parte loro, i real life vampires, affermano che croci, acqua santa, paletti e aglio non serviranno per cacciarli via da Meldola...Sono solo fantasia e leggende inventate spiega l'autore Davide Santandrea.

Alla fine però sono chi apprezza di più la ventata di novità che la serie tv porterà alla località. Le riprese inizieranno a Meldola questo inverno ( da novembre a Febbraio ), ma già nei mesi di Luglio, Agosto e Settembre si potranno vedere alcuni Real Life Vampires in giro per il paese impegnati ad “addestrare”in combattimenti gli attori che dovranno interpretare i ruoli di vampiri nella serie tv.

 

 

 ESCAPE='HTML'